A 100 giorni dai Mondiali, ecco come godersi 100 ore in Qatar

16
Agenzia immobiliare Milano vendita acquisto case immobili di pregio

·       Le migliori attività per godersi un long weekend nello Stato mediorientale che ospiterà i Mondiali di calcio 2022

 

Doha, Qatar, 13 agosto 2022: A 100 giorni dall’inizio della FIFA World Cup Qatar 2022™, ecco come trascorrere un long weekend di 100 ore (quasi 4 giorni) nella penisola qatariota, in cui passato e futuro si incontrano perfettamente, dando vita ad un mix di esperienze uniche.

Con la previsione d’arrivo di oltre un milione di visitatori in occasione della FIFA World Cup Qatar 2022™, il Qatar è nelle condizioni migliori per fornire ai turisti l’esperienza di cui sono alla ricerca, qualsiasi essa sia. E con la Hayya Card“, obbligatoria per poter entrare in Qatar e che fornisce trasporti pubblici gratuiti (compresa la nuova metropolitana climatizzata), chiunque potrà agevolmente scoprire i luoghi simbolo e le attività migliori della penisola, senza spendere una fortuna e in solo 4 giorni.

Azione e avventura – 24 ore (1° giorno)

Il Qatar, con più di 560 chilometri di costa e le tranquille acque cristalline del Golfo Arabo, è il luogo ideale per gli sport acquatici. Dai principianti ai più esperti, per gli amanti dell’avventura si suggerisce di sperimentare un’escursione intorno al The Pearl-Qatar con lo stand-up paddle board, andare in kayak al tramonto tra lussureggianti o fare un’emozionante gita in moto d’acqua per esplorare lo splendido skyline. Anche una visita alle dune di sabbia ondulate del deserto del Qatar è un’esperienza da non perdere. A solo un’ora di macchina da Doha, uno dei tour più amati permette di scoprire lo splendido Khor Al-Adaid o “Mare Interno“, riconosciuto dall’UNESCO come riserva naturale dal paesaggio mozzafiato. Il percorso comprende solitamente il dune bashing in 4×4, una nuotata in acque splendide e, naturalmente, una traversata sul dorso di un cammello.

Tornando in città, le famiglie che desiderano provare l’esperienza del brivido non possono non visitare Doha Quest, il più recente parco a tema del Qatar, inaugurato la scorsa estate e dotato di una serie di attrazioni per tutte le età, come le “più alte montagne russe al coperto” e la “più alta torre di caduta al coperto” che rientrano nel Guinness dei primati.

Arte e cultura – 48 ore (2° giorno)

In Qatar, il mix di cultura, arte e storia è in ogni dove. Tra le installazioni artistiche pubbliche più stupefacenti si trova East-West/West-East di Richard Serra, costituita da quattro enormi lastre d’acciaio di 14 metri tra le formazioni rocciose di Ras Abrouq a Zekreet.

Per coloro che desiderano rimanere in città, è disponibile una serie di musei iconici che comprende il Museo Nazionale del Qatar (NMoQ), con il suo design accattivante a forma di cristalli di rosa del deserto, il Museo d’Arte Islamica (MIA) progettato da I. M. Pei, e il nuovo 3-2-1 Qatar Olympic and Sports Museum, un progetto ambizioso che si annuncia come il museo sportivo più innovativo del mondo.

Immancabile è la passeggiata nel Souq Waqifil mercato tradizionale da vivere soprattutto la sera, quando i negozi e i ristoranti dei vicoli prendono vita e si riempiono di locals e visitatori curiosi. Sono assolutamente da provare la cucina locale, acquistare dei souvenir e godersi il ritmo frenetico di un tipico mercato mediorientale.

La spiaggia – 72 ore (3° giorno)

 

Dopo 48 ore ricche di azione, è tempo di relax. Che si voglia leggere un libro, prendere il sole sulla sabbia o rinfrescarsi con un tuffo in mare, una giornata in spiaggia è d’obbligo. Per godere di una vista ininterrotta del tramonto si consigliano Al Shamal, sulla costa nord, e Fuwairit Beach. Coloro alla ricerca di una vacanza in famiglia possono visitare l’Hilton Salwa Beach Resort & Villas, che offre 3,5 chilometri di spiaggia bianca come la cipria, il Desert Falls Water & Adventure Park o una crociera per ammirare i delfini, novità introdotta di recente. Un’altra possibilità consiste nell’effettuare una breve gita in barca per raggiungere l’affascinante Banana Island Resort Doha by Anantara, che quest’estate ha riaperto una piscina per il surf e ha inaugurato le escursioni con gli squali balena.

Esplorazione economica – 96 ore (4° giorno)

In Qatar ci sono attrattive adatte a ogni budget per tutti i tipi di viaggiatori. La capitale offre una varietà di quartieri eclettici dove una semplice passeggiata alla scoperta di angoli nascosti, arte di strada e cultura è garanzia di divertimento. Una delle aree più affascinanti è Pearl-Qatar, una vasta isola artificiale situata a nord di Doha che dispone di porticcioli in stile mediterraneo costellati da yacht, boutique e colorate viuzze instagrammabili nella zona del Qanat Quartier. Msheireb Downtown Doha, con i suoi caffè alla moda, le gallerie d’arte e i musei, è un’area che fonde maggiormente il patrimonio arabo con la moderna architettura urbana sostenibile.

I turisti in visita saranno tra i primi a sperimentare una serie di nuovi sviluppi turistici che saranno inaugurati appena prima dell’inizio del campionato. Tra le inaugurazioni più interessanti figurano il Lusail Winter Wonderland su un’isola sabbiosa, il modernissimo resort Fuwairit Kite Beach, la prima “Isola dell’intrattenimento” del Qatar, Qetaifan Island North, e i nuovi arenili che fanno parte del West Bay North Beach Project.

Vale anche la pena di fare un giro in uno degli scintillanti centri commerciali, tra cui primeggiano, per dimensione, il Mall of Qatar e il Doha Festival City, con parchi a tema e ristoranti per famiglie tra le centinaia di marchi celebri. Nell’area del lusso spiccano le Galeries Lafayette, con le loro passerelle esterne climatizzate e la nuova Place Vendome, che presenta un grande canale all’aperto, una fontana danzante e un’architettura ispirata a Rue de la Paix, la celebre via dello shopping di lusso di Parigi.

Infine, nessun itinerario in Qatar può dirsi completo senza un assaggio delle proposte gastronomiche di una varietà di ristoranti locali e internazionali. Tra le nuove opzioni figurano ADRIFT Anda, del famoso chef David Myers, e il Lobito de Mar presso l’hotel Marsa Malaz Kempinski. I visitatori troveranno anche un’enorme varietà di opzioni di street food economiche e deliziose, dai tacos agli shawarma, spesso raggruppate in una zona dedicata, come il mercato notturno di Lusail. Per un autentico spuntino dal sapore locale, non si può non sperimentare l’acclamato ristorante-caffetteria del Qatar Chapati & Karak, che prende il nome da una focaccia di ispirazione indiana e da un tè dolce, disponibili insieme per soli due euro.

E ora è il momento di una partita! – 100 ore

Le ultime quattro ore rimanenti, se si è in Qatar durante i mondiali, possono essere dedicate a vedere un’emozionante partita di calcio. Il Qatar è la prima nazione in Medio Oriente e del mondo arabo ad ospitare la FIFA World Cup™ e per assicurare un’esperienza ineguagliabile a ogni viaggiatore ha investito nelle infrastrutture e sull’accoglienza.