A Monza il giro di boa del Porsche Club GT 2021. Tanti i piloti lombardi iscritti nel round di casa

37
Agenzia immobiliare Milano vendita acquisto case immobili di pregio

Il 29-30 maggio il monomarca delle 911, Cayman e Boxster racing e stradali entra nel vivo della rincorsa al titolo nel Tempio della Velocità, che ospita il terzo round stagionale “a colpi” di giri più veloci: sabato le prove e domenica le tre gare alle 9.00, 13.30 e 16.05 live su MsMotor Tv (Sky 813) e canali web del Gruppo Peroni Race

L’Autodromo Nazionale di Monza ospita il terzo round del Porsche Club GT 2021 sabato 29 e domenica 30 maggio. Al giro di boa stagionale, il monomarca promosso dal Porsche Club Umbria sotto l’egida di ACI Sport entra nel vivo in ogni categoria proprio nel Tempio della Velocità. Su una pista scorrevole come Monza la ricerca del limite e le sfide “a colpi” di giri più veloci assumono ulteriori peculiarità per le 911, Cayman e Boxster da corsa e stradali della serie. Sono 32 i protagonisti al volante delle Porsche iscritte, con diversi piloti che, strategicamente, hanno optato per utilizzare il round in Brianza come possibile scarto in ottica campionato. Per le classifiche finali e i titoli in palio, infatti, valgono 4 dei 5 appuntamenti in calendario. Il programma del Porsche Club GT conferma 5 turni da 25 minuti. Prove sabato alle 13.15 e alle 18.00 e tre gare domenica alle 9.00, 13.30 e 16.05La classifica di ogni categoria scaturisce dalla somma dei due migliori tempi e 2 punti ulteriori premiano il giro più veloce (info: www.porscheclubumbria.com sezione “Porsche Club GT”). Domenica le tre gare di Monza saranno trasmesse in diretta su Ms Motor Tv (canale 813 di Sky) e web streaming sui canali youtube e facebook del Gruppo Peroni Race, che organizza il weekend.

I lunghi rettifili dell’Autodromo Nazionale esalteranno le performance sportive delle due categorie “racing” con in azione le 911 GT3 Cup. Nella DSW 991 Cup è caccia aperta al capoclassifica del team Krypton Motorsport Federico Reggiani. Il driver bergamasco, già campione Silver Cup nella Carrera Cup Italia 2019, ha vinto i precedenti appuntamenti al Mugello e a Imola ed è chiamato a rispondere ai sicuri attacchi del compagno di squadra Ivan Costacurta. Il milanese campione in carica del Porsche Club GT ha l’obiettivo di cancellare la sfortunata prova di Imola, alla quale aveva dovuto rinunciare per noie meccaniche. A Monza presenti anche il papà Walter Costacurta e il valdarnese Daniele Polverini, al rientroOccasione d’oro nella DSW 997 Cup, riservata alle 911 GT3 Cup del recente passato, per un altro toscano, il rookie Giovanni Lastrucci. Il 20enne pilota fiorentino è all’esordio nell’automobilismo ed è già la rivelazione della stagione grazie al successo in casa al Mugello e il secondo posto con giro più veloce colto a Imola. Il capoclassifica precede il trentino Emiliano Formaini, che però non sarà presente a Monza, dove invece tornano in gara gli altri pretendenti al titolo: il papà di Giovanni, Gianpaolo Lastrucci, e l’altoatesino Armin Hafner, che condividono il terzo posto, oltre all’esperto pilota bresciano Dario Peroni, sempre a punti finora, e allo svizzero Walo Bertschinger, in top-5 al Mugello.

Ad aprire le categorie delle “stradali” la Goodyear GT3 RSAnche qui occasione di attacco alla vetta detenuta dal pilota pugliese Ilario Introna da parte degli immediati inseguitori, fra i quali il presidente del Porsche Club Umbria Diego Locanto e il driver genovese Marcello Zito. Cerca la rimonta anche Luca Ferranti, il ravennate protagonista da podio a Imola. Al ruolo di outsider si candidano un altro pilota ligure come Fabio Simonassi, il romano Alessandro Grossi e la famiglia Iazzetti, composta da papà Alessandro e il figlio Edoardo. Nella Tubi Style GT3 si annuncia il duello di vertice fra le 991 GT3 4.0 del capoclassifica pilota pratese Davide Zumpano, con già all’attivo due vittorie in stagione, e il driver sardo Antonello Medde, terzo sul podio all’esordio 2021 a ImolaGrandi bagarre sono attese nella Sparco GTin gara sia i due attuali leader, il brianzolo Enrico Di Leo, che gioca in casa sulla 997 GT3 Rs, e il direttore del Centro Porsche Latina Marco Santanocita, sia il campione in carica Carlo Manetti, driver ravennate che ha iniziato la stagione da Imola centrando subito la vittoria con la 991 GT3 3.8 (auto gemella per Santanocita). Schieramento di classe completato dal genovese Stefano Spinaci e dal milanese Marco Curnis. Nella Panta GT4 si rinnova il duello tra le Cayman del capoclassifica Martino Rigo, il giovane milanese vincitore al Mugello e a Imola, e del bolognese Enzo Formato. Ambizioni da podio anche per il bergamasco Enrico Zanchi, terzo a Imola, e Marcello Ronzoni, mentre la 996 GT3 preparata del milanese Matteo Sasso è la new-entryQuattro i pretendenti alla Entry level/Historiccon nel ruolo di uomo da battere il capoclassifica Andrea Ruscica, giovane driver torinese sulla Boxster 981 GTS. All’inseguimento l’esperto pilota romano Claudio Terenzi (Boxster S)il marchigiano Devid Vesprini con una 997S preparata e il milanese Mattia Fiore, che a Imola è stato già da podio con una “classic” come la 964 RS.