A Protezione civile 180mila euro d’avanzo del Consiglio lombardo

15
Il presidente del Consiglio regionale Alessandro Fermi durante l'incontro tra il Consiglio regionale e i rappresentanti delle categorie economiche e produttive, Bergamo, 27 maggio 2020. ANSA/ TIZIANO MANZONI
Agenzia immobiliare Milano vendita acquisto case immobili di pregio

L’avanzo di amministrazione del Consiglio regionale della Lombardia relativo all’anno 2019, pari a 180 mila euro, sarà devoluto alle sedi provinciali lombarde della Protezione Civile. Lo ha stabilito all’unanimità l’Ufficio di Presidenza composto dal Presidente Alessandro Fermi (Forza Italia), dai vice presidenti Francesca Brianza (Lega) e Carlo Borghetti (Pd) e dai consiglieri segretari Giovanni Malanchini (Lega) e Dario Violi (M5Stelle).
La destinazione dell’avanzo di amministrazione era stata indicata e suggerita anche da un ordine del giorno presentato dal capogruppo del Partito Democratico Fabio Pizzul e approvato all’unanimità dal Consiglio regionale lo scorso 16 giugno: nel documento si chiedeva “di indirizzare la somma per iniziative di solidarietà in favore delle popolazioni dei territori lombardi più colpiti dalla pandemia causata dal Covid-19”.
“Questa decisione – ha sottolineato Fermi – è un piccolo ma significativo gesto di attenzione e di ringraziamento che il Consiglio regionale vuole tributare ai tanti volontari lombardi della Protezione civile che in questi mesi e in particolare durante il lockdown si sono adoperati con generosità e altruismo al servizio della nostra popolazione e delle fasce di cittadini più fragili e in difficoltà. L’impegno e il servizio che questi volontari prestano quotidianamente è di esempio e conforto per le nostre comunità e l’istituzione regionale intende così darne giusto riconoscimento e merito”. (ANSA).