Baratta: la Biblioteca apre anche di domenica

7
Agenzia immobiliare Milano vendita acquisto case immobili di pregio

Come previsto dalle Linee programmatiche per il mandato amministrativo 2020-2025, l’Amministrazione del Comune di Mantova ha approvato l’ulteriore estensione dell’orario di apertura al pubblico della Biblioteca “Gino Baratta” anche alla domenica mattina a partire dal 16 gennaio. L’apertura al pubblico dei locali di corso Garibaldi 88 sarà dalle 9 alle 13.

Tra gli obiettivi previsti nel Documento Unico di Programmazione era prevista la possibilità di aprire la struttura di domenica al fine di “garantire un servizio volto a soddisfare, in una logica di miglioramento continuo, i bisogni di informazione, di studio e ricerca, di crescita e di benessere nella lettura di tutta la cittadinanza”.
“Nel 2016 abbiamo deciso le due aperture serali settimanali e ampliato gli orari giornalieri, adesso apriamo il Baratta anche la domenica mattina – ha dichiarato il sindaco Mattia Palazzi -. Le biblioteche di pubblica lettura sono importanti e vogliamo che anche chi lavora possa fruire del servizio. La comunità, soprattutto in questi anni di pandemia, ha bisogno di luoghi di aggregazione, dobbiamo ritessere i legami sociali e la cultura ci aiuterà a farlo”.

“Nel difficile contesto pandemico – ha evidenziato l’assessore Alessandra Riccadonna – le Biblioteche civiche si sono dimostrate reattive alle esigenze dei fruitori, ponendosi quali centri di promozione culturale. Oltre a perseguire un costante accrescimento e aggiornamento del proprio patrimonio librario e documentario, stanno infatti sperimentando sempre più modalità innovative ed estensive di promozione della lettura, al fine di avvicinare nuovi lettori e di sostenere chi già legge, e connotandosi quale spazio di trasformazione per la generazione di nuovi servizi, stimolando e partecipando attivamente alla produzione culturale della città”.

Lo spazio della biblioteca, sia fisico sia virtuale, dovrà produrre nuove opportunità di socializzazione, sfruttando i molteplici vantaggi forniti dalla tecnologia, e sperimentati ampiamente nel corso degli ultimi mesi ma anche avviando nuovi progetti di collaborazione con istituzioni e associazioni non solo del territorio per moltiplicare le attività a vantaggio dell’utenza. E’ da intendersi in quest’ottica l’ampliamento di orario, emerso come opportunità anche dai risultati di un questionario somministrato all’utenza per rilevare la richiesta specifica di nuovi servizi, attività, momenti di confronto e di approfondimento.
Il questionario ha manifestato un consenso unanime alle aperture e le proposte progettuali emerse sono sintomo della voglia e della necessità dei cittadini di ritrovare una nuova normalità, ma che dimostra la percezione degli utenti della biblioteca quale luogo sicuro e presidio culturale in cui è praticabile l’innovazione delle modalità di accesso alla cultura che, comunque, non può prescindere dall’esperienza di condivisione che proprio in biblioteca si può praticare.

“Lo ‘spazio domenicale’ – ha detto la direttrice delle biblioteche civiche Francesca Ferrari – si prospetta dunque quale momento dedicato alla sperimentazione di nuovi servizi. La programmazione prevede infatti il coinvolgimento dei gruppi di lettura nell’ottica del loro potenziamento e diversificazione, l’avvio della collaborazione con l’Associazione Amici ludici per la realizzazione di sessioni di gioco di società, e il consolidamento dell’appuntamento con i consigli di lettura, durante i quali l’utenza verrà aggiornata sulle novità editoriali acquisite dalla biblioteca o su temi specifici, grazie alla predisposizione di bibliografie tematiche, selezionate o illustrate da bibliotecari e ospiti diversi”.
È anche prevista l’organizzazione di un palinsesto di eventi culturali con conferenze, presentazione di volumi con autori, laboratori che andranno incontro alle esigenze degli utenti, mantenendo con loro un costante dialogo per monitorare il gradimento delle attività e migliorare costantemente il servizio, con il fine di ampliare ulteriormente la platea di pubblico interessato ai servizi erogati. La biblioteca quindi conferma e potenzia, ora più di prima, il proprio ruolo che è quello di riconnettere la comunità e di creare con essa una nuova normalità.

Per la prima domenica di apertura del 16 gennaio la Biblioteca ha organizzato alcune attività.
Durante l’orario di apertura, nella sala di lettura, verrà realizzato il mercatino del libro usato, al primo piano saranno invece organizzate, grazie alla collaborazione con l’Associazione Amici ludici, sessioni di giochi di società aperte a tutti. Alle 10.30, nella sala bambini e ragazzi si terranno letture e un laboratorio con l’autore e illustratore Nicolò Carozzi per le bambine e i bambini dai 5 agli 8 anni. Inoltre, presso la sala emeroteca, sempre alle 10.30, Simonetta Bitasi condurrà l’incontro “Libri su misura”, 12 buoni propositi di lettura per il 2022.

Ulteriori informazioni: www.bibliotecabaratta.it