Big Jump 2022: il “grande salto” di Legambiente tra fiumi e laghi per non abbassare l’attenzione sull’emergenza siccità

12
Agenzia immobiliare Milano vendita acquisto case immobili di pregio

Domenica 10 luglio nell’ambito della mobilitazione europea anche a Cremona e Varese gli attivisti di Legambiente salteranno nel Po e nel lago Maggiore

“Sveglia! Non si può dormire sul letto di un fiume!”, il video del flash-mob realizzato sul Po: https://youtu.be/XOZrlM1n6YU

Un grande salto per non abbassare l’attenzione sull’emergenza siccità che in queste ultime settimane ha colpito l’intera Penisola, mettendo in ginocchio in particolare il Nord Italia. Anche quest’anno Legambiente aderisce al Big Jump, il festival fondato dallo European Rivers Network che ricollega i cittadini con i loro fiumi, laghi e zone umide, unendoli simbolicamente in un grande tuffo: obiettivo dell’evento, mobilitare l’opinione pubblica e le istituzioni per proteggere le acque interne minacciate dalle attività antropiche e dagli effetti dei cambiamenti climatici.

E proprio in ragione della profonda crisi idrica che sta colpendo porzioni importanti di territorio in tutta Italia, quest’anno le iniziative organizzate dal Cigno Verde si sono focalizzate sul tema della siccità. Con un primo flash mob realizzato da un gruppo di attiviste e attivisti di Legambiente Veneto e Legambiente Emilia-Romagna che si sono dato appuntamento sul letto del fiume Po, a Gaiba, in provincia di Rovigo. “Sveglia! Non si può dormire sul letto di un fiume!” è lo slogan scelto per richiamare l’attenzione sull’urgenza di interventi tempestivi che contribuiscano a mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici in atto e scongiurare così un punto di non ritorno.

“La combinazione delle temperature fuori scala di questo inizio estate e l’emergenza siccità stanno mettendo duramente alla prova i nostri territori, riducendo considerevolmente la portata dei fiumi – dichiara Barbara Meggetto, presidente di Legambiente Lombardia – Con il nostro flash mob abbiamo perciò voluto lanciare un grido in difesa dei corsi d’acqua colpiti dalla siccità che sta mettendo in pericolo l’ecosistema, l’economia e la vita delle comunità fluviali”.

Due gli eventi in Lombardia domenica 10 luglio, in vista del grande salto che avverrà, in contemporanea in tutta Europa alle ore 15.00: a Cremona, “Il grande fuggo nel fiume Po”, organizzato da Legambiente Lombardia e Circolo Vedo Verde, con appuntamento alle ore 15.00 presso la Società Canottieri Bissolati sul Lungo Europa; sul Lungolago di Laveno (VA), Legambiente Varese organizza “Big Jump nel Lago Maggiore, perché il Ticino passa anche da lì” nell’ambito della campagna Goletta dei Laghi.