Brembo:nel primo trimestre utile vola a 61,4 milioni (+106%)

8
Il presidente della Brembo Alberto Bombassei durante l'assemblea degli azionisti di Brembo in seduta straordinaria a Bergamo, 18 aprile 2019 ANSA/PAOLO MAGNI
Agenzia immobiliare Milano vendita acquisto case immobili di pregio

Brembo chiude il primo trimestre dell’anno con un utile più che raddoppiato rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Il risultato dei primi tre mesi si attesta a 61,4 milioni di euro, con un incremento del 106% rispetto ai 29,8 milioni del primo trimestre 2020.I ricavi netti consolidati ammontano a 675,1 milioni, in crescita del 17,2% (+20,9% a cambi costanti) rispetto al primo trimestre dell’anno precedente. A parità di cambi e di perimetro – a seguito dell’inclusione nel perimetro di consolidamento della società danese Sbs Friction, acquisita con effetto dal primo gennaio 2021 – l’incremento sarebbe del 20,2%. Se paragonati con il primo trimestre 2019, che rappresenta un confronto più omogeneo rispetto agli effetti della pandemia da Covid-19, i ricavi del primo trimestre 2021 evidenziano una crescita dell’1,2%.
Nel primo trimestre 2021 tutti i segmenti in cui il gruppo opera hanno avuto andamento positivo: il settore auto è in crescita del 13,1%, le applicazioni per motocicli del 40,5 (+33,4% a parità di perimetro di consolidamento), quelle per veicoli commerciali del 31,6% e le competizioni del 3,3% rispetto allo stesso trimestre del 2020.
“Siamo entrati nel sessantesimo anno di Brembo con un risultato particolarmente incoraggiante. I dati del primo trimestre 2021, approvati oggi dal Consiglio di Amministrazione, mostrano infatti una ripartenza robusta e confermano il trend che ha caratterizzato gli ultimi tre mesi del 2020”, afferma Alberto Bombassei, presidente di Brembo. “Nella storia di Brembo – ha aggiunto – non avevamo mai registrato ricavi così alti in un primo trimestre, che crescono non solo rispetto allo stesso periodo del 2020, ma anche e soprattutto rispetto al 2019”.