COVID: il punto in Lombardia

8
Anziani all’ingresso del centro vaccinale del Pio Albergo Trivulzio, Milano, 6 Aprile 2021. Ansa/Matteo Corner
Agenzia immobiliare Milano vendita acquisto case immobili di pregio

Con 10.467 i tamponi effettuati, è di 841 il numero di nuovi positivi registrati in Lombardia, con un tasso di positività all’8%. Resta stabile il numero dei ricoverati: sono infatti 845 in terapia intensiva (13 meno di ieri) e 6.643 negli altri reparti (in aumento di 17).Sono invece 53 i decessi. “I numeri della nostra regione stanno migliorando e se continuerà così spero venerdì che potremo chiedere di tornare arancioni” ha commentato il governatore lombardo Attilio Fontana.
La campagna vaccinale ha subito un rallentamento durante le festività pasquali. Sono state solo 7.600 le persone vaccinate il giorno di Pasqua in 27 centri attivi sul territorio. Più imponente la macchina organizzativa nella giornata di ieri, lunedì dell’Angelo, quando nei 79 centri aperti sono state effettuate 28.600 vaccinazioni.
Non si placano invece le proteste contro il lockdown da parte di alcune attività produttive. Oggi hanno manifestato gli ambulanti e le ditte di autobus da noleggio. Gli ambulanti, che vogliono “tornare a lavorare”, hanno manifestato in piazza Duca d’Aosta, davanti alla stazione Centrale di Milano e davanti alla Prefettura. Gli autobus da noleggio – circa 200 – sono arrivati davanti il palazzo della Regione o sono rimasti fermi in viale Zara. Tre le richieste: proroga della moratoria sul pagamento dei finanziamenti, “ristori per sopravvivere” e possibilità di lavorare.
Infine, sul fronte dei controlli, la polizia ha denunciato 21 persone per violazione delle norme anti Covid-19 dopo averle sorprese riunite in un appartamento, a Milano, a festeggiare la pasquetta. Gli agenti sono intervenuti ieri sera in via Vesio dopo la chiamata di un vicino che sentiva musica ad alto volume provenire dall’abitazione. Alla festa partecipavano persone di età compresa fra i 31 e i 35 anni. (ANSA).