Federfarma, da 2021 in Lombardia dematerializzazione ricette

80
Agenzia immobiliare Milano vendita acquisto case immobili di pregio

Da fine di gennaio 2021 non si stamperanno più le ricette per i farmaci in Lombardia, e sarà semplificato il fascicolo sanitario elettronico, per renderlo più accessibile a tutti: sono alcuni degli effetti del nuovo accordo siglato dalla Regione Lombardia con Federfarma per l’utilizzo della piattaforma SISS (Sistema Informativo Socio-Sanitario). Lo ha spiegato oggi, in una conferenza stampa virtuale, la presidente di Federfarma Lombardia, Annarosa Racca.”Il primo passo sarà la totale dematerializzazione della ricetta – precisa – Già dalla fine di gennaio 2021 non ci sarà più la stampa di una ricetta. La gente dovrà venire in farmacia a dare il suo numero cellulare, che noi registreremo e immetteremo nel fascicolo sanitario elettronico delle persone.
Chi lo farà riceverà per sms il codice con il numero di ricetta elettronica e otp, che permetterà alle farmacie di prendere in carico le ricette prescritte. Il nostro invito ai cittadini è a venire in farmacia per farlo”. Sempre grazie alla comunicazione del numero di cellulare alle farmacie, per tutti i cittadini lombardi sarà più facile attivare il fascicolo sanitario elettronico rispetto a quanto fatto finora.
Tra i nuovi servizi oggetto delle future sperimentazioni della Regione Lombardia nelle farmacie di comunità, ci sarà anche il controllo dell’aderenza alla terapia per i malati cronici e la telemedicina. “Da parte nostra – prosegue Racca – ci rendiamo disponibili a effettuare i test sierologici, ai quali sarà necessario sottoporsi prima di accedere alla vaccinazione contro il Covid-19”. Dopo la delibera regionale di 10 giorni fa, sono state inoltre definite “le nuove indicazioni – conclude – affinché anche le farmacie, magari con infermieri o gazebo fuori dalla farmacia, possano fare i tamponi”. (ANSA).