Investimenti esteri, parte servizio. Il plauso delle Camere di Commercio

3
Agenzia immobiliare Milano vendita acquisto case immobili di pregio

Regione Lombardia avrà un nuovo servizio per facilitare gli investitori esteri che vogliono aprire impianti produttivi sul territorio. Un’iniziativa nata anche dalla volontà delle principali Camere di Commercio estere presenti in Italia, che a marzo si sono riunite per avanzare questa proposta all’assessore allo Sviluppo economico, Guido Guidesi.

Creato gruppo di lavoro interdirezionale

“È un servizio – dichiara l’assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia, Guido Guidesi – di supporto operativo di presa in carico dei progetti di investimento e di coordinamento delle procedure autorizzative. Questo avverrà attraverso l’attivazione di una casella di posta elettronica dedicata info@investinlombardy.it“. “Le imprese e gli investitori potranno infatti così avere un unico punto di riferimento. Riceveranno un supporto su misura e continuativo. Sarà valido sia nella fase iniziale sia nella fase di maturazione del progetto. Una decisione – ricorda l’assessore lombardo – che fa direttamente seguito alla creazione del ‘Gruppo di Lavoro Interdirezionale – Attrazione degli investimenti e internazionalizzazione per la ripresa economica’”.

Obiettivo: maggior coordinamento

“L’obiettivo del Gruppo di Lavoro, che si configura come struttura interna a Regione Lombardia – conclude il responsabile dello Sviluppo economico lombardo – è quello di garantire un efficace e maggior coordinamento tra le diverse Direzioni regionali e tutte le Pubbliche Amministrazioni competenti nei procedimenti autorizzativi. Questo servirà ridurre le tempistiche delle procedure. Nonchè a snellire i processi e creare un contesto più favorevole agli investimenti in Lombardia. Si cercherà di rispettare i tempi dei piani economici degli investitori”.

A fronte di questo lavoro si sono registrate molte reazioni positive degli stakeholders stranieri sul servizio investitori esteri.

Stati Uniti: investimenti esteri parte il servizio

“In una fase storica complicata, l’Italia – afferma Simone Crolla, consigliere delegato di AmCham Italy – è tornata al centro dell’attenzione internazionale. Come AmCham Italy siamo da sempre convinti che il collocamento internazionale dell’Italia e di Regione Lombardia debba essere rafforzato”. “Apprezziamo – aggiunge – gli sforzi compiuti dall’assessore Guidesi nell’accogliere questa richiesta. E favorire quindi il dialogo con un unico interlocutore. Saranno aiutate le aziende dei nostri territori a costruire un percorso di crescita duraturo e sostenibile. Al contempo si favorirà quei grandi investitori che scommettono sull’eccellenza del nostro sistema industriale”.

Germania: da tempo collaboriamo con Lombardia

“Facilitare l’internazionalizzazione e l’interscambio, in questo momento storico, significa – afferma Jörg Buck, consigliere delegato della Camera di Commercio Italo-Germanica – creare connessioni e unire tessuti produttivi. Così si permetterà alle imprese italiane di uscire più forti dalla crisi nel contesto europeo e internazionale”. “Da tempo – continua – aziende tedesche e italiane  collaborano nei settori nevralgici per entrambi i Paesi. Anche durante la pandemia abbiamo infatti visto la forza di questi rapporti. E oggi serve consolidarli e ampliarli. Come AHK Italien, da cento anni lavoriamo in questa direzione, e siamo quindi felici di essere parte del dialogo avviato da Regione Lombardia”.

Svizzera: bene per investimenti elvetici in Regione

“L’Italia – spiega Alessandra Modenese Kauffmann, segretario generale Swiss Chamber – ha oggi la grande opportunità di sviluppare importanti progetti di crescita sostenibile e di riforme per un più che mai necessario avanzamento”. “Swiss Chamber – prosegue – ringrazia la Regione Lombardia e l’assessore Guidesi per aver favorito il dialogo tra istituzioni e imprese”.

Fiducia nel futuro

“Siamo fiduciosi – spiega Modanese Kauffmann – nella concretezza delle azioni che potranno svilupparsi per il miglior sostegno degli investimenti svizzeri in Italia (oltre 21 milioni di franchio svizzeri nel 2019), con oltre 1400 imprese, la maggior parte presenti sul territorio lombardo”.

Spagna: dialogo tra istituzioni è prioritario

“La Camera di Commercio Ufficiale di Spagna in Italia – dichiara Yolanda Gimeno, segretario generale della Camera Spagnola – accoglie con grande piacere la creazione di un unico canale di supporto agli investitori esteri sul territorio e all’internazionalizzazione delle imprese lombarde. Ringraziamo l’assessore Guidesi. E auspichiamo quindi che la rinnovata cooperazione con Regione Lombardia possa contribuire con decisione a rendere le relazioni economiche con la Spagna sempre più solide e proficue”. “Il dialogo tra istituzioni e imprese – rimarca – è oggi prioritario. È utile per l’elaborazione di iniziative coordinate che stimolino una ripresa economica capace di creare occupazione. Ma soprattutto per rendere competitive le nostre economie, condividendo un percorso di transizione basato su innovazione e sostenibilità”.

Cina: accogliamo positivamente iniziativa di Guidesi

“L’emergenza Covid ha ancor più evidenziato la necessità di condividere strategie e obiettivi a livello di sistema e tale necessità – afferma Pierluigi Streparava, presidente della Camera di Commercio Italo-Cinese – è maggiormente sentita se si opera nell’ambito delle relazioni economiche internazionali”. “Pertanto, la Camera di Commercio Italo-Cinese, che da 50 anni dai propri uffici di Milano è attiva per favorire e sviluppare le relazioni economiche con la Cina, accoglie – sottolinea – molto positivamente l’iniziativa della Regione Lombardia e dell’assessore Guidesi. L’istituzione si rende sin da subito disponibile a supportare le attività e i progetti che possano coinvolgere soci, imprese e soggetti lombardi e cinesi”.

Gran Bretagana: verranno attratti nuovi investimenti

“La Camera di Commercio Britannica per l’Italia – dichiarano Tom Noad, presidente, e Aaron Pugliesi, segretario generale – The British Chamber of Commerce for Italy – accoglie con favore e con soddisfazione l’avvio di questo nuovo servizio da parte di Regione Lombardia, territorio che già accoglie numerosissime imprese UK”. “Questo servizio – sottolineano – consentirà di sviluppare di concerto con gli enti territoriali e le altre camere estere proposte e soluzioni volte ad accrescere la capacità di attrarre investimenti esteri. Ringraziamenti all’assessore Guidesi per aver saputo raccogliere e concretizzare una proposta. Che agevolerà la collaborazione tra pubblico e privato favorendo quindi l’impiego e la competitività del sistema Paese”.

Sinergia tra Camere estere

“La Camera – concludono i rappresentanti dell’istituzione inglese – inoltre ringrazia i vertici delle altre Camere estere coinvolte nell’iniziativa proposta da Simone Crolla, consigliere delegato di AmCham. Crolla ha dimostrato infatti la volontà e la capacità di operare sinergicamente. Ha privilegiato, quindi, l’interesse del territorio e della collettività”.

Francia: grandi opportunità per imprese francesi

“Il piano europeo di rilancio – afferma Denis Delespaul, presidente della CCI France Italie – rappresenta una sfida e un’opportunità per l’Italia che potrà realizzare importanti investimenti e avviare un’efficace ripresa economica, sotto il segno dell’economia verde e digitale”. “In questo contesto unico, la Chambre – continua – ha molto apprezzato il dialogo con Regione Lombardia e l’assessore Guidesi. Che ha portato alla creazione di un unico sportello dedicato agli investitori esteri sul territorio. La Francia è, infatti, per l’Italia secondo cliente e terzo fornitore. Vi sono 2.018 imprese a controllo francese in Italia che creano 292.000 posti di lavoro e sono 1.764 le aziende italiane in Francia per circa 80.042 posti di lavoro”.

Crescita degli investimenti

“Siamo certi – conclude – che il nuovo sportello favorirà quindi ulteriormente la crescita degli investimenti delle nostre aziende sul territorio italiano”.