LOMBARDIA, I RISULTATI DEI BALLOTTAGGI DI IERI 26 GIUGNO. MONZA, INASPETTATA E GRANDE RIMONTA DEL CENTRO-SINISTRA: PAOLO PILOTTO E’ IL NUOVO SINDACO

27
Agenzia immobiliare Milano vendita acquisto case immobili di pregio

Nella giornata di ieri, erano 13 i comuni al voto in Lombardia, tra questi due capoluoghi di provincia: Monza e Como.

A Monza, sembra che la “strana tradizione” di non fare il bis, abbia colpito anche Allevi, che si è visto portare via il vantaggio del primo turno, dallo sfidante, avversario Pilotto, che è il nuovo sindaco della città brianzola, con il 51,21% di preferenze, lui con la sua coalizione coesa, si appresta a governare la città.
Paolo Pilotto, anni 61, professore e vice  preside del Liceo Zucchi di Monza, si è candidato dopo aver vinto le primarie e con un lavoro basato sulle idee, un programma concreto ed il dialogo tra la gente, come lui stesso ribadisce oggi, ha cambiato il ritmo di Monza, come recitava il suo slogan arancione.

Questa sera il nuovo sindaco e la sua squadra, invitano TUTTI i cittadini monzesi, a fare festa alle ore 21, presso l’Arengario.

Molte riflessioni e domande, si stanno facendo strada tra gli elettori del centro-destra monzese, per capire qual è stato il motivo più forte e valido, di questa sconfitta, con il candidato e sindaco uscente, Allevi, che godeva di 7 punti di vantaggio e a cui si credeva si sommassero circa un 5%, della lista Civicamente, inserita proprio per l’apparentamento, tanto discusso, per il ballottaggio.

Troviamo invece a Como, come nuovo sindaco della città Alessandro Rapinese, sostenuto da liste civiche, che batte la sua avversaria Barbara Minghetti, con il 55,36% di preferenze.
Alessandro Rapinese, 46 anni, agente immobiliare, prima del centro-destra, poi con la sua lista civica, ha basato una campagna elettorale, incanalando, soprattutto, il voto  di protesta.

Sesto San Giovanni, conferma il sindaco già in carica, del centro-destra, Roberto di Stefano, con il 52,11% di preferenze.

A seguire troviamo Fabio Bergamaschi, nuovo sindaco di Crema, per il centro-sinistra, con il 57,91%.

Mortara, elegge invece Ettore Gerosa, con il 75,04%, di Fratelli di Italia.

Ad Abbiategrasso, si riconferma il sindaco in carica Cesare Nai, del centro-destra, con il 50,66%.

Cernusco sul Naviglio sarà ancora sindaco Ermanno Zacchetti, del PD, riconfermato con il 53,92%.

Nella provincia di Varese, a Cassano Magnano, troviamo invece nuovo sindaco, Pietro Ottaviani, con il 65,6%.

 

Gianpiero Bocca, che abbiamo intervistato per voi, prima del voto del secondo turno, è invece, il nuovo sindaco di Cesano Maderno, candidato con il centro-sinistra, con il 54,5% di preferenze, ha battuto il suo avversario Luca Bosio, del centro-destra.

I festeggiamenti, in piazza Arese, si sono protratti nella sede del comitato, fino a tardi, al grido di “sindaco, sindaco”.
Bocca ha ringraziato, la sua famiglia, in primis, gli elettori, la sua coalizione e tutti i candidati in lista e ha ricordato, in un momento di commozione i suoi genitori:
“ oggi, sarebbero fieri di me…”, queste le sue prime parole alla notizia della vittoria.

 

Darfo Boario Terme: Dario Colossi, nuovo sindaco con il 65,64%.
Magenta: Luca Del Gobbo, nuovo sindaco, centro-destra, con oltre il 53,38%.
Melzo: Antonio Fusè, liste civiche, confermato nuovo sindaco con il 59,41%.
San Donato Milanese: nuovo sindaco, Francesco Squeri, con il 64,43%.

 

 

 

Debora Del Muro