Milano Fashion Week – DELIVEROO, CIBO E MODA PARLANO GIAPPONESE: L’APP CELEBRA LA FASHION WEEK CON UN FUROSHIKI ECOSOSTENIBILE

10
Agenzia immobiliare Milano vendita acquisto case immobili di pregio

  • Deliveroo coniuga la passione per il cibo giapponese e la moda ecosostenibile, con una ​ limited edition di furoshiki, i tradizionali fazzoletti giapponesi dai mille usi che spopolano anche nel mondo food.

  • Gli speciali furoshiki realizzati della giovane designer Giglio Tigrato, brand di moda sostenibile, accompagneranno il ‘Sake Don’, tradizionale ciotola di riso al vapore con fiocchi di salmone, realizzata per l’occasione dalla Gastronomia Yamamoto.

  • La limited edition, perfetta per impacchettare cibi e regali nasce da stoffe di fine produzione anni ‘80 e ‘90 ed è composta da pezzi unici. Sarà disponibile in esclusiva sulla app di Deliveroo durante la settimana della moda milanese, a partire dal 20 settembre.

Milano, settembre 2022. La moda dei furoshiki conquista anche il food delivery e diventa protagonista durante la Milano Fashion Week. Come? Grazie a ​ Deliveroo!

La piattaforma leader nell’online food delivery ha ideato, in collaborazione con la giovanissima fashion designer Carlotta Orlando  founder del brand @Giglio Tigrato – una limited edition di furoshiki per quanti ordineranno comodamente a domicilio, durante le giornate della settimana della moda, le prelibatezze giapponesi di Gastronomia Yamamoto

Il furoshiki è un quadrato di stoffa colorata tipico della tradizione giapponese, utilizzato per contenere, impacchettare, trasportare regali, libri, cibo e altri oggetti.

Simbolo della cura che i giapponesi hanno nel porgere le cose, da qualche tempo i furoshiki spopolano anche al di fuori del Paese del Sol Levante, con una ampia varietà di utilizzi.

In occasione della settimana della moda milanese, Deliveroo ha coinvolto Giglio Tigrato – il brand ideato da Carlotta – per la realizzazione di una special edition ispirata agli anni ‘80 e ‘90, colorata ed ecosostenibile. Giglio Tigrato utilizza infatti solo tessuti di fine produzione dell’industria per le sue creazioni che, grazie alla creatività e alla ricerca, acquistano una nuova vita.

I furoshiki ideati per Deliveroo sono pezzi unici, realizzati accoppiando stoffe di cotone con disegni e pattern sempre diversi. Possono essere utilizzati per il trasporto di cibo e oggetti come da tradizione giapponese, oppure anche come tovagliette o accessori ornamentali.

“Con l’edizione limitata realizzata per Deliveroo abbiamo voluto reinterpretare i tradizionali fazzoletti giapponesi, utilizzando tessuti di camiceria anni 80’ e 90’, diventando così il simbolo dell’unione tra la moda e la buona cucina, due mondi vicini e capaci di contaminarsi reciprocamente” commenta Carlotta Orlando.

Gli speciali furoshiki saranno disponibili in esclusiva sulla app di Deliveroo per tutti coloro che ordinano da Gastronomia Yamamoto tra il 20 e il 26 settembre, il ‘Sake Don’, tradizionale ciotola di riso al vapore con fiocchi di salmone. Un classico nella cucina casalinga giapponese, molto popolare come ​ pietanza per il pranzo al sacco.

Furoshiki: l’origine e gli usi

I primi esemplari risalgono addirittura intorno al 700 A.C. anche se è tra il ​ XII e il XVI secolo che queste stoffe assumono la denominazione di furoshiki.

Spesso decorate con stemmi di famiglia, erano utilizzate per custodire i vestiti durante i bagni nelle strutture pubbliche, per non confonderli con quelli degli altri. Dopo il bagno, si trasformavano in una sorta di tappetino su cui cambiarsi, da qui il nome furo, bagno, e shiki, dispiegarsi.

Ben presto i furoshiki hanno ispirato altri impieghi, come ad esempio per contenere oggetti e libri. Oggi sono utilizzati anche per portare documenti e per fare la spesa, ma non solo: anche per contenere e confezionare il cibo. E in vista del Natale, possono rappresentare un’idea originale per confezionare i regali.

Carlotta Orlando e Giglio Tigrato: filosofia della moda ecosostenibile

Giglio Tigrato è un brand di upcycling fondato da Carlotta Orlando, una giovane ragazza di Milano che, nel settembre del 2020, ha deciso di prendere parte alla battaglia per una moda più responsabile, trasformando la mansarda di sua nonna nel suo Atelier.

Carlotta, per le amiche Ciotti, dà nuova vita a capi vintage e materiali di scarto dimenticati dalle logiche della produzione di massa e del consumismo. Giglio Tigrato punta a utilizzare tessuti che altri hanno sovraprodotto o scartato: le sue Capsule Collection sono 100% Made in Italy e sono caratterizzate da forme semplici e da un’ampia ricerca materica.

Tutto ciò che viene prodotto nell’atelier di Giglio Tigrato ha per definizione una sua storia: i materiali utilizzati, le tecniche artigianali, l’uso delle macchine da cucire e l’uso delle vernici sono elementi chiave che riportano alla tradizione. Giglio Tigrato è sia un fiore asiatico che la principessa della tribù indiana dell’Isola che non c’è. Il marchio racchiude questa doppia identità con i suoi design sgargianti, che richiamano la cultura giapponese e cinese, e con il suo caratteristico simbolismo e attaccamento alla natura, influenzato dalle tribù dei nativi americani.

​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ******

Nota su Deliveroo

Deliveroo è un pluripremiato servizio di consegna fondato nel 2013 da William Shu e Greg Orlowski. Collabora con oltre 170.000 tra i più amati ristoranti e supermercati partner e con più di 190.000 rider per offrire la migliore esperienza di consegna di cibo al mondo. Deliveroo ha sede a Londra con uffici in tutto il mondo. Deliveroo opera in 11 mercati, tra cui Australia, Belgio, Francia, Hong Kong, Italia, Irlanda, Paesi Bassi, Singapore, Emirati Arabi Uniti, Kuwait e Regno Unito.