Mobilità. Prorogata di un anno la durata della sperimentazione della micromobilità elettrica

10
Agenzia immobiliare Milano vendita acquisto case immobili di pregio

Il Comune di Milano ha approvato la proroga della durata della sperimentazione in materia di micromobilità elettrica fino al 26 luglio 2023.

Nel 2019 il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha definito le modalità di attuazione e gli strumenti operativi per la sperimentazione su strada dei monopattini e ha previsto che fossero i Comuni ad autorizzare la circolazione in ambito urbano. Nello stesso anno il Comune di Milano ha approvato la sperimentazione e successivamente le linee di indirizzo per l’individuazione, mediante avviso pubblico, di soggetti pubblici o privati interessati a svolgere servizi di mobilità in sharing con dispositivi per la micromobilità elettrica alle condizioni e con i  requisiti di garanzia indicati dall’Amministrazione.

Il Comune di Milano, dopo che nel giugno scorso il Governo ha prorogato ulteriormente la sperimentazione fino al 26 luglio 2023, ha quindi deciso di posticipare a sua volta il termine fino a quella data, mantenendo attiva la sperimentazione della circolazione su strada dei monopattini.

Attualmente il numero complessivo di dispositivi elettrici ammessi alla circolazione è di 6000 mezzi, con il limite massimo dei 750 mezzi per flotta. Al momento a Milano sono attivi sette operatori per un totale di 5250 monopattini.

“Vogliamo proseguire con la sperimentazione dei servizi in sharing – spiega Arianna Censi, assessora alla Mobilità – perché siamo convinti che promuovere queste forme di mobilità, complementari al trasporto pubblico, offra maggiori possibilità di spostamento ai cittadini milanesi, contribuendo a diminuire l’utilizzo dell’auto”.