MONZA, LA CREATIVITÀ DI 370 STUDENTI ILLUMINA LA CITTÀ CON UN’OPERA CHE CELEBRA L’INCLUSIVITÀ

19
Agenzia immobiliare Milano vendita acquisto case immobili di pregio

Un’installazione di luce partecipata illuminerà il centro storico di Monza in occasione del Kernel Festival. Kids Cube, la scatola magica nata dalla collaborazione tra gli alunni delle scuole Baby e Junior College di Monza e Seregno e gli artisti di AreaOdeon, associazione culturale, accenderà di magia e creatività piazza Roma, vicino all’Arengario, all’insegna dell’inclusività. Racconta Eva Balducchi, General Manager: “Sono orgogliosa di questa sinergia artistica che educa i bambini a non avere paura delle differenza ma, anzi, ne celebra l’unicità”

Fino al 2 ottobre, in occasione del Kernel Festival, una grande “scatola magica” illuminerà il centro storico di Monza e accenderà la fantasia di grandi e piccini in piazza Roma, a due passi dalla maestosità dell’ArengarioKids Cube, l’installazione di luce partecipata realizzata dai bambini delle scuole Baby e Junior College di Monza e Seregno, da anni istituzione scolastica di riferimento nella formazione bilingue dei piccoli studenti brianzoli, sarà una vera e propria opera d’arte che accompagnerà visitatori e cittadini all’interno della fantasia dei bambini. L’installazione, infatti, è il frutto della collaborazione tra gli studenti delle scuole Baby e Junior College e gli artisti di AreaOdeon, associazione culturale che dal 2005 promuove l’arte come veicolo di coinvolgimento e partecipazione del pubblico e di valorizzazione e riappropriazione del territorio.

Una sinergia culturale, all’insegna della fantasia, che animerà l’11° edizione della kermesse: “Sono particolarmente orgogliosa di questa nuova sfida che ha visto coinvolti ben 370 bambini – racconta Eva Balducchi, General Manager di Baby College  Junior College e Middle College – Gli alunni delle sedi di Baby e Junior College di Monza e Seregno hanno dato vita ad un’emozionante mostra di autoritratti luminosi, creati e colorati nel corso di laboratori specifici di cui sono stati protagonisti indiscussi”.

Un’opera d’arte che celebra l’inclusività ed educa i bambini al valore dell’unicità, come spiega Eva Balducchi: “Ogni lato della scatola raffigurerà tre disegni divisi in tre fasce corrispondenti al volto, al busto e alle gambe dei bambini. Grazie a un sistema programmato, le tre fasce ruoteranno: un girotondo artistico e creativo che permetterà agli stessi bambini di vedere i propri autoritratti intrecciati e mischiati”. Arte e cultura, coniugate dal potere emozionale della luce, che premiano e celebrano la fantasia degli studenti di Monza e Seregno, coltivando il valore della contaminazione sociale. Un lavoro che vuole educare i bambini ad accogliere l’unicità e sensibilizzare grandi e piccini all’importanza dell’inclusività, senza avere paura delle differenze: “Ho avuto modo di dare un’occhiata in anteprima al frutto del lavoro di settimane e settimane dei miei alunni – conclude orgogliosa Eva BalducchiGeneral Manager di Baby College, Junior College e Middle College – Non posso anticipare nulla, ma una cosa posso dirla: vi emozionerete”.