Scherma, Milano riceve bandiera da Fie in vista dei Mondiali del 2023

7
Agenzia immobiliare Milano vendita acquisto case immobili di pregio

E’ iniziato il viaggio verso il Mondiale assoluto di scherma Milano 2023. Questo pomeriggio, al Cairo International Stadium Complex, è stata consegnata alla delegazione italiana la bandiera della Fie, la Federazione internazionale di scherma. Il passaggio di testimone dall’Egitto all’Italia si è tenuto nel corso di una cerimonia ufficiale, durante l’ultima giornata del Campionato del Mondo 2022, che si è svolto in questi giorni al Cairo. A ricevere la bandiera il presidente della Federazione Italiana Scherma Paolo Azzi, l’ambasciatore d’Italia in Egitto Michele Quaroni, il presidente del Comitato Organizzatore Milano 2023 Marco Fichera e il presidente del CONI Lombardia Marco Riva. La manifestazione torna in Italia dodici anni dopo l’edizione di Catania 2011: sarà ospitata per la prima volta a Milano, nel mese di luglio 2023, le gare si disputeranno all’Allianz Cloud. Il Mondiale è stato assegnato a Milano lo scorso novembre, a Losanna: Milano si è imposta con 84 preferenze sulle 57 ottenute da Tashkent (Uzbekistan). “Siamo molto fieri che sia proprio Milano, punto di riferimento internazionale per la scherma e città dalla lunga e consolidata tradizione in questa disciplina, a ospitare il Mondiale assoluto 2023 – ha commentato l’assessore allo Sport Turismo e Politiche Giovanili Martina Riva -. Con la consegna della bandiera della FIE inizia ufficialmente il conto alla rovescia verso la più importante rassegna schermistica al mondo, dopo le Olimpiadi. La candidatura della nostra città si è dimostrata da subito di valore: merito di una proposta dettagliata e convincente, attenta alla sostenibilità ambientale dell’evento, che il Comune di Milano ha sostenuto con decisione insieme alle altre istituzioni. Il Mondiale di scherma sarà un banco di prova importante sia per gli atleti in gara, perchè Milano 2023 sarà fondamentale per la qualificazione alle Olimpiadi di Parigi 2024, sia per la nostra città che, oltre ad assicurare agli schermitori e ai supporter da tutto il mondo accoglienza e servizi adeguati e in linea con i loro interessi, saprà cogliere l’occasione per consolidare il proprio ruolo di ‘capitale dello sport’ internazionale, anche in vista dei Giochi invernali Milano-Cortina 2026. Milano ha grande competenza ed efficienza organizzativa, senso dell’ospitalità e un’offerta culturale di alto livello: requisiti determinanti per fare del Mondiale di scherma un evento di qualità e per ambire ad ospitare anche in futuro appuntamenti di così elevato richiamo”.(ITALPRESS).

Photo credits: Ufficio Stampa Comune di Milano