Scuola: a Lombardia 12,2 mln per Dad

17
epa08783281 Students wear face masks and take part in lessons at the vocational school in Oberhausen, Germany, 29 October 2020. Countries around the world are stepping up measures to stem the reappearance in a second wave of the SARS CoV-2 coronavirus, which causes COVID 19 disease. In Germany, the closure of schools and kindergartens was deliberately avoided. EPA/FRIEDEMANN VOGEL
Agenzia immobiliare Milano vendita acquisto case immobili di pregio

Risorse pari a 12 milioni e 210.621,80 euro, ripartite su 1.139 Istituti: sono quelle assegnate alla Lombardia per la didattica digitale integrale dal decreto firmato il 2 novembre dalla Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina. I fondi – spiega una nota del Ministero – serviranno per l’acquisto di dispositivi digitali e strumenti per le connessioni da fornire in comodato d’uso alle studentesse e agli studenti meno abbienti.
“Come Ministero non abbiamo mai smesso, in questi mesi, di investire sul digitale. Continueremo a farlo. Abbiamo messo risorse su tablet, pc e connessioni, ma anche sulla formazione dei docenti e del personale. Stiamo guardando anche oltre l’emergenza: sono tutti investimenti che restano alla scuola”, dichiara la Ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina.
Gli 85 milioni stanziati per tutta Italia – spiega ancora la nota ministeriale – sono stati distribuiti tenendo conto del numero di alunni di ciascun istituto e dell’indicatore Ocse Escs che consente di individuare le scuole con un contesto di maggiore disagio socio-economico e dove sono meno diffuse le dotazioni digitali. Lo stesso parametro era stato utilizzato a marzo per la distribuzione delle risorse per la didattica digitale previste dal decreto ‘Cura Italia’. (ANSA).