Vaccini: a Milano lunghe code over 75 fuori da hub di Baggio

10
Elderly people over the age of 75 queuing in the rain outside the vaccination hub set up inside the Baggio military hospital, one of the centers where the mass vaccination phase in Lombardy started today, in Milan, Italy, 12 April 2021. Some 2.2 million doses of COVID-19 vaccines are set to arrive in Italy this week, health sources said Monday. ANSA/ PAOLO SALMOIRAGO
Agenzia immobiliare Milano vendita acquisto case immobili di pregio

Lunghe code di over 75enni sotto la pioggia, in via Saint Bon 3, fuori dall’ospedale militare di Baggio a Milano, uno dei centri in cui da oggi ha preso il via la fase vaccinale di massa in Lombardia. Un’anziana, alla quale era appena stata somministrata la vaccinazione nella struttura gestita dall’Asst Santi Paolo e Carlo e dall’Esercito Italiano e che, dopo il necessario periodo di osservazione, stata tornando a casa, per evitare un passante, è scivolata dal marciapiede cadendo a terra e rimanendo ferita ad un polso.Immediatamente soccorsa dai medici militari, la signora è stata trasportata con un’ambulanza all’ospedale San Carlo, dove è stata immediatamente medicata. L’affollamento e le condizioni atmosferiche avverse hanno tra l’altro provocato ingorghi e costretto la Polizia locale ad intervenire per regolare il traffico, a causa soprattutto dei veicoli dei famigliari arrivati per accompagnare i genitori alla vaccinazione. Il motivo delle lunghe code, come fanno sapere sia dall’Asst che dall’ospedale militare di Baggio, oltre alle condizioni meteo che non favoriscono l’afflusso, è legato al raddoppio delle linee vaccinali del centro di via Saint Bon, passate dalle 6 della scorsa settimana alle 12 di oggi. Raddoppiato anche il numero dei vaccini somministrati, dai 600 di ieri ai 1.200 di questa giornata. Più code del previsto anche al drive through del Parco Trenno, dove oggi sono previsti 480 vaccini suddivisi in 4 linee rispetto alle 2 della scorsa settimana. Da oggi nell’hub gestito da Esercito e Asst Santi Paolo e Carlo, si lavorerà sette giorni su sette, dalle 8 alle 20.