Vaccino. Lombardia, Dadda (Legacoop) a Guidesi: anche a nostri soci

14
Agenzia immobiliare Milano vendita acquisto case immobili di pregio

Sono come dipendenti, ampliare accordo Regione-Confindustria

“E’ una buona idea, ma è tradotta in pratica molto male”. Questo il commento alla ‘Dire’ del presidente lombardo di Legacoop, Attilio Dadda, sul protocollo per le vaccinazioni ai lavoratori presentato ieri dalla Regione e siglato, per adesso, con Confindustria e Confapi. Legacoop vuole partecipare all’accordo. Dadda dice di parlare “a nome del mondo delle cooperative”. Chiede, però, di modificare alcuni allegati della delibera, tenendo conto della complessita’ del mondo imprenditoriale: “Scriveremo all’assessore allo Sviluppo economico, Guido Guidesi, per far in modo che il protocollo sia esteso anche ai nostri soci, che per noi sono come dei dipendenti”, spiega Dadda.

Secondo il presidente, bisogna lavorare sull’accordo per “dettagliarlo meglio”, garantendo sempre il rispetto delle priorità per chi è più fragile. “Non abbiamo problemi di strutture e coinvolgendo anche medici e infermieri delle cooperative possiamo garantire un gran numero di somministrazioni”, ipotizza Dadda.

Legacoop già a inizio febbraio aveva proposto all’assessore al Welfare, Letizia Moratti, nell’ambito del tavolo istituzionale di confronto e dialogo con tutti I principali stakeholder del sistema lombardo, di far in modo che le imprese cooperative fossero un “luogo di vaccinazione diffusa per i propri soci e lavoratori”. “Ora aspettiamo chiarimenti da Guidesi. Noi vogliamo partecipare”, conclude.

La risposta di Guidesi (Lombardia) incassa adesioni: c’è consenso

‘Bene commercio, artigiani, manager e agricoltura. Positivo anche Legacoop’

“L’iniziativa di Regione Lombardia di dare la possibilità alle imprese di vaccinare i propri dipendenti direttamente in azienda sta gia’ avendo un grande consenso. Oltre a Confindustria Lombardia e Confapi hanno manifestato l’interesse ad aderire Confcommercio, Confcooperative, Casartigiani, Unione Artigiani Milano, Federmanager e le associazioni del mondo agricolo”. Lo dichiara l’assessore allo Sviluppo economico della Lombardia, Guido Guidesi, in merito al protocollo per le somministrazioni ai lavoratori in azienda presentato ieri dalla Regione.

Secondo Guidesi, queste manifestazioni d’interesse sono “un’ottima notizia perché maggiore è la partecipazione e meglio è”. L’assessore, inoltre, trova positive “le parole del presidente lombardo di Legacoop, Attilio Dadda”, che alla ‘Dire’ ha confermato la volonta’ di partecipare al piano di vaccinazione massiva anche da parte delle centrali cooperative.

“Sta accadendo quello che speravamo: dare la possibilità ad altre realtà di poter sottoscrivere il protocollo al fine di dare un’opportunità ai lavoratori lombardi e di uscire da questo incubo quanto prima facendo squadra tutti insieme”, conclude Guidesi.

fonte Agenzia Dire.it