Violenza donne: consiglieri Lombardia con t-shirt ‘1522’

5
Consiglieri della Regione Lombardia indossano magliette contro la violenza sulle donne in occasione del momento di sensibilizzazione organizzato in in Consiglio regionale in vista del 25 novembre, Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, Milano, 23 novembre 2021.
Agenzia immobiliare Milano vendita acquisto case immobili di pregio

Un momento istituzionale per sensibilizzare e fare il punto sulle politiche regionali a sostegno delle donne vittime di violenza e sulla drammatica situazione delle donne afgane.

Questo il significato dell’iniziativa che si è tenuta questa mattina a Palazzo Pirelli, all’inizio della seduta del Consiglio regionale, in vista del 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.Tutti i consiglieri regionali presenti, e anche il governatore Attilio Fontana, hanno indossato una maglietta nera con stampata in arancione la parola ‘Rispetto’ e il numero nazionale antiviolenza e stalking 1522 “L’anno scorso, tra i mesi di marzo e giugno, in concomitanza con lo scoppio pandemico, nell’impossibilità di uscire di casa, per alcune donne la dimensione domestica si è trasformata in una vera e propria reclusione. In quei mesi la Lombardia è stata la regione italiana con il maggior numero di chiamate effettuate al 1522”. E infatti in Lombardia nel 2021 4.541 donne hanno chiesto aiuto alle reti territoriali antiviolenza. Di queste 3.102 (il 68,3% delle donne entrate in contatto) sono state accolte presso i centri e 2.144 (il 69,1% delle donne accolte) è stata presa in carico.
Secondo Fontana, la battaglia contro la violenza sulle donne è “innanzitutto, una battaglia culturale, che non può essere vinta solo tramite disposizioni normative. Dobbiamo, invece, intervenire anche sulla formazione”. (ANSA)